giovedì 27 febbraio 2020

"Il paziente zero è la globalizzazione”, striscioni di CasaPound in Basilicata

“Il paziente zero è la globalizzazione”, striscioni di CasaPound in Basilicata e tutta Italia su Coronavirus
Sono apparsi questa notte in oltre cento città italiane striscioni col simbolo della tartaruga frecciata e la scritta “Il paziente zero è la globalizzazione”, con chiaro riferimento alla recente emergenza relativa al Coronavirus in Italia.
Ecco la nota pubblicata sulla pagina ufficiale di Facebook:
“Frontiere spalancate, quarantene non effettuale, una colpevole sottovalutazione da parte del Governo del pericolo di diffusione del virus in Italia - spiega CasaPound in una nota - non costituiscono mera superficialità ma l’effetto di un’ideologia nefasta, che ha da tempo rinunciato a qualsiasi difesa della sovranità nazionale per assecondare le peggiori pulsioni globaliste. Un’ideologia che ha permesso che il 23 gennaio a epidemia già in corso si facessero atterrare a Fiumicino oltre 200 passeggeri provenienti direttamente da Wuhan, che si interrompessero i voli dalla Cina solo dopo i primi 3 contagiati in Italia, ma senza alcun controllo sulle triangolazioni, che per il rientro di 2500 cinesi in Toscana ci si limitasse ad aprire un ambulatorio senza alcun tipo di controllo obbligatorio né quarantena. Ecco perché è proprio la globalizzazione il paziente zero responsabile del contagio in Italia”.
Nelle foto gli striscioni apparsi a Grassano (MT) e Potenza.


giovedì 20 febbraio 2020

Sequestrata una discarica abusiva

Una discarica abusiva realizzata su un'area di circa 650 metri quadrati è stata scoperta a Montalbano Jonico (Matera) dai Carabinieri forestali che hanno denunciato il titolare di una ditta edile. Nell'area sono stati scoperti circa 25 metri cubi di rifiuti speciali non pericolosi provenienti da lavori di demolizione edile.

martedì 18 febbraio 2020

Pittella rinviato a giudizio.

L'ex presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella (Pd), è stato rinviato a giudizio oggi dal gup di Matera, Angelo Onorati, nell'ambito di un'inchiesta sulla sanità lucana che lo portò ai domiciliari il 6 luglio 2018 e, nel gennaio 2019, alle dimissioni.


lunedì 17 febbraio 2020

Matera: Picchia la madre, arrestato.

Un uomo di 42 anni è stato arrestato a Matera dai Carabinieri, con le accuse di maltrattamenti in famiglia ed estorsione ai danni della madre.
L'uomo, ubriaco, ha chiesto alla donna di dargli la sua carta prepagata: al rifiuto della madre, l'ha prima minacciata e poi picchiata con calci e pugni.

sabato 15 febbraio 2020

Volantinaggio del Blocco Studentesco Lucano

Questa mattina è stata svolta opera di volantinaggio da parte del Blocco Studentesco Lucano presso l'istituto agrario scalo di Grassano e l'ISS di Potenza.


mercoledì 12 febbraio 2020

"Anpi difende i titini? Negazionismo & quattrini". Striscione di CPI a Potenza

Potenza, 12 feb. "Anpi difende i titini? Negazionismo & quattrini". Questo il messaggio apparso su striscioni a firma CasaPound affissi nella notte in un centinaio di città italiane, dopo le polemiche sul giorno del ricordo e la commemorazione dei martiri delle foibe.

"Non ci stiamo all'ipocrisia di chi ritiene l'Anpi intoccabile solo per il nome che porta - sottolinea CasaPound in una nota - Chi definisce 'presunta vittima' una martire come Norma Cossetto, studentessa istriana violentata e infoibata dai partigiani titini nel 1943, o mette in dubbio l'esistenza di un progetto di pulizia etnica come quello del comunismo jugoslavo che ha fatto 10.000 morti e 350.000 esuli dovrebbe essere tenuto fuori dalle celebrazioni di una data come il Giorno del Ricordo, e invece all'Anpi ha aperto le porte persino il Senato per una conferenza dal titolo che evocava la retorica riduzionista”.

lunedì 10 febbraio 2020

Partigiani titini infami e assassini - Striscione di CPI anche in Basilicata

E’ il Giorno del Ricordo e stamattina oltre cento città italiane si sono risvegliate con gli striscioni di CasaPound Italia, a ricordare le atrocità compiute dalle bestie comuniste titine che torturano, massacrarono e infoibarono decine di migliaia di persone solo perché italiane. Partigiani titini infami e assassini è il testo che appare sullo striscione.
Lo striscione in questione è stato affisso anche in Basilicata, a Grassano (MT)

sabato 8 febbraio 2020

Calci e pugni ai Carabinieri, arrestato

POTENZA, 8 FEB - Con calci e pugni ha aggredito i Carabinieri, intervenuti in un supermercato di Venosa (Potenza) dopo che al 112 era stato segnalato che, in evidente stato di ebbrezza, stava disturbando i clienti: un giovane di 28 anni, originario del Burkina Faso, è stato arrestato in flagranza di reato. Il giovane è accusato di minaccia, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

“Morti aspettando la cassa integrazione”, necrologi shock di CasaPound davanti alla sede Inps di Potenza

Centinaia di manifesti funebri sono stati affissi dai militanti di CasaPound Italia davanti alle sedi INPS in decine di città italiane....