domenica 10 novembre 2019

Contagiati da sangue infetto e morti di Aids: Asl Matera condannata 25 anni dopo

Ventitrè anni per avere giustizia. Una eternità per figli che hanno visto morire prima il padre e poi la madre di Aids. L’uomo era stato contagiato in seguito ad una trasfusione fatta nel 1987 all’ospedale di Matera. Un procedimento lunghissimo partito nel 1996 che si è snodato attraverso il primo grado e l’appello, con il Tribunale di Potenza che ha rigettato le ragioni addotte dalla Asl materana e confermato il risarcimento di oltre 600mila euro in favore di tutti i figli della coppia, oltre ad ulteriori 70mila euro per ognuno, per non parlare degli interessi maturati negli anni e le spese legali a carico della Asl. La sentenza emessa nell’aprile del 2019 è ora diventata definitiva.

Nessun commento:

Posta un commento

Patrioti di Grassano, dalla Repubblica Napoletana (1799) al brigantaggio post unitario.

Grassano(MT) - Nella giornata di ieri si è svolto un convegno storico (organizzato dall'associazione culturale "Il Grifone") s...